I-NoFarAccess: il progetto

Il progetto I-NoFarAccess comprende una serie di azioni volte a ridurre la marginalità delle aree deboli e delle persone disabili, intervenendo sul tema dell’accessibilità ai servizi e  della mobilità.

I-NoFarAccess ha lo scopo di incrementare la mobilità nelle aree periferiche e garantire il servizio di trasporto pubblico anche all’utenza debole come anziani, persone a ridotta mobilità o abitanti di aree non facilmente raggiungibili.
Come? Attraverso l’ acquisto di mezzi e di sistemi informatici necessari alla gestione della mobilità e ad Interventi infrastrutturali per il miglioramento della sicurezza e dell’accessibilità delle strade e dei marciapiedi

I partner coinvolti nel progetto sono:
Provincia di Livorno (Capofila)
Dipartimento della Corsica del Sud
Provincia di Lucca
Provincia di Massa Carrara
Provincia della Spezia
Provincia di Cagliari

Il progetto è finanziato nell’ambito del Programma Operativo Italia/Francia ‘Marittimo’ 2007-2013, un programma di cooperazione territoriale che mira a migliorare la cooperazione fra le aree transfrontaliere- comprese nello spazio marittimo e costiero dell’arco dell’alto tirrenico- in termini di accessibilità, di innovazione, di valorizzazione delle risorse naturali e culturali al fine di assicurare la coesione territoriale e favorire nel tempo occupazione e sviluppo sostenibile.

I-NoFarAccess nasce come evoluzione del progetto NoFarAccess. Per conoscere il primo progetto clicca qui!

I commenti sono chiusi.